Nonsolonero, intervista a Jerry Masslo Jrry Masslo

 

 

 

 

Jerry Essan Masslo

kkk

gg

oooo

La notte del 25 agosto del 1989 un gruppo di giovani italiani di Villa Literno entra in un capannone dove dorme un gruppo di lavoratori immigrati,

e li aggredisce per rapinarli dei loro miseri guadagni. Uno di loro, il sudafricano Jerry Masslo, reagisce all’aggressione  e viene brutalmente ucciso.

Ghirelli, che all’epoca dirigeva la rubrica del Tg2 "Nonsolonero", riconosce nelle foto  dei giornali il ragazzo, che aveva intervistato nella sede dell’Alto

Commissariato delle Nazioni Unite per la sua rubrica pochi mesi prima.  Nell’intervista, che il Tg2 ritrasmette il 28 agosto, Jerry Masslo aveva

raccontato la drammatica storia della sua fuga dal Sudafrica, dove l’Apartheid gli aveva ucciso il padre e una figlia.  Masslo aveva raggiunto I’Italia

in nave, e aveva richiesto inutilmente di ottenere lo status di rifugiato. Il clima di odio e di razzismo che aveva trovato in Italia lo aveva convinto a

cercare asilo in un altro paese; ma, costretto a rimanere, aveva cercato lavoro tra gli stagionali di Villa Literno.

Al suo funerale, celebrato dal vescovo di Aversa e trasmesso in diretta dal Tg2, con l’intervista a Jerry,  è presente anche il vicepresidente del

Consiglio Martelli, che dopo la cerimonia annuncia che lavorerà immediatamente alla formulazione  di una nuova legge sull’immigrazione: quella

Legge Martelli che, promulgata nel gennaio del 1990, imposterà per anni la  politica italiana di immigrazione ed asilo.

Il 7 ottobre 1989, anche sull’onda di indignazione per il brutale assassinio di Masslo, si tiene a Roma, in piazza del Popolo, la prima manifestazione

nazionale contro il razzismo, con la partecipazione di quasi 200mila persone.

Sul grande schermo della piazza, scorrono le immagini dell’intervista a Jerry Masslo.

Alla ripresa della rubrica "Nonsolonero", Ghirelli realizza  uno spot di "Omaggio a Jerry Masslo".

 

 

 

 

 

 

 

 

       Tg2 Nonsolonero

 

Omaggio a Jerry Masslo

  

  

 

Manifestazione Piazza del Popolo

 

     

                 Indietro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                          

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

     
indietro