Persepoli, Iran nata dell’Alimentazione di quest’anno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DOSSIER

Temi e Paesi della Cooperazione Internazionale

 

La risorsa cultura (marzo  2016)

La Cooperazione italiana per il Patrimonio culturale

 

Paesi di intervento:

IRAN 

Valorizzazione del patrimonio culturale

Rinnovamento del Museo nazionale di Teheran

nel Museo Nazionale dell'Iran

Dal Maggio 2003 la Cooperazione Italiana del Ministero degli Affari Esteri collabora con la Direzione del Museo Nazionale

dell'Iran nella definizione dei piani di rinnovamento del Museo stesso e nella predisposizione di un idoneo progetto di

adeguamento sismico. Un gruppo di esperti Italiani costituito da architetti, museografi, archeologi e ingegneri ha cooperato

con un analogo gruppo di esperti Iraniani allo sviluppo del progetto.

L'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria ha partecipato alla redazione del progetto di adeguamento sismico

del Museo che, per il carattere monumentale dell'edificio e per l'inestimabile valore degli oggetti contenuti, richiede un uso

attento delle più moderne, sostenibili e reversibili tecniche di protezione sismica.

La versione preliminare del progetto è stata illustrata nei pannelli di una mostra allestita nell’Università di Reggio Calabria

e in un convegno che è stata un'importante occasione di incontro tra Italia ed Iran, che avendo avuto il privilegio di ospitare

antiche civiltà condividono la responsabilità di preservare e di valorizzare il loro immenso patrimonio culturale nei confronti

dell'intera umanità. Nel corso del convegno è stato firmato un'accordo di collaborazione scientifica tra l'Università degli

Studi Mediterranea di Reggio Calabria e l'Istituto Internazionale di Ingegneria Sismica e Sismologia della Repubblica

Islamica dell'Iran.

 

Il Museo Iran Bastan

Il Museo

Costruito negli anni Trenta dello scorso secolo, il Museo Nazionale dell'Iran costituisce non solo il più grande museo storico

e archeologico dell'Iran, ma si pone tra i più importanti musei del mondo in termini di volume, diversità e qualità delle

collezioni che custodisce. Il suo scopo è quello di preservare e mostrare al grande pubblico ed alle generazioni future il vasto

patrimonio artistico e culturale dell'antica Persia, presentando il suo contributo alla cultura ed alla civiltà universale, creando

forti e solidi legami tra le diverse nazioni, diffondendo il sapere tra gli studenti ed i ricercatori. L'idea di costruire un grande

museo dell'antica arte persiana nacque nei primi anni del secolo scorso in seguito agli scavi archeologici eseguiti da alcune

missioni europee, in particolare da quella francese. Nel 1929 l'incarico per la progettazione e per la direzione dei lavori fu

affidato all'architetto francese André Godard ed i lavori furono ultimati nel 1937. Sviluppato interamente in Iran, lo stile

architettonico del progetto fu largamente ispirato dai temi degli oggetti esposti, dalle forme degli antichi edifici presenti nei

siti di provenienza e, in generale, dalla storia e dall'arte della Persia. Per questo motivo furono utilizzati, in complessi ed

eleganti disegni, i tipici mattoni che evocano l'architettura tradizionale persiana, mentre la facciata e la grande nicchia d'ingresso costituiscono un diretto

riferimento all'Arco di Chosroes del famoso palazzo sassanide di Ctesiphon. 
Originariamente concepito secondo impostazioni e standard tipici degli anni Trenta, il museo richiede al giorno d'oggi un profondo processo di rinnovamento, soprattutto per quanto riguarda la struttura dei percorsi espositivi ed una più aggiornata presentazione cronologica dei diversi periodi. A ciò si aggiunge che

la struttura portante dell'edificio non rispetta i principi ed i criteri della moderna ingegneria sismica e non presenta, in generale, una sufficiente resistenza

nei confronti delle severe azioni sismiche attese nella città di Tehran.

Moneta aurea Mosaico Museo di Teheran Museo di Teheran

 

 

LINK SUL TEMA

Museo Nazionale dell'Iran

 

    

    Il sito del Corso di   

     Cooperazione 2015

 

 

    Il sito del Corso di

     Cooperazione 2016

 

 

Siria

Egitto

Libano

Palestina

Giordania

Iran

Tunisia

Algeria

Marocco

Mauritania

Serbia

Kosovo

Cina

Perù

Salvador

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Indietro a Dossier