Prevenzione dell'Aids

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicazione sociale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visita oculistica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kit per l'Aids

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Corso di Laurea in Scienze storiche, del territorio e per la cooperazione internazionale

 

I Gruppi di lavoro preparatori

 

Gruppo 4.  Area tematica: sanità/Aids

 

Martina La Malfa  mar.lamalfa1@stud.uniroma3.it

Julia Alaimo
Sara Rotondi
Noemi De Orazi
Denise Buzzanca
Valeria Russo
Anna Bracaglia
Alessia Falamesca
Anna Pisano
Sara Salzano
Ginevra Mauroni
Camilla Lisi

Giada Amore 

Luca Boccoli

Cfr. Linee guida Sanità dell'Aics            

 

Il Gruppo ha stilato una sitografia dei documenti e degli articoli che ha ritenuto più interessanti e la cui pubblicazione fosse quanto più possibile recente.
La sitografia è stata caricata su un documento Google Drive creato appositamente, la cui possibilità di modifica è condivisa da tutti i partecipanti del

gruppo, così da poter lavorare in contemporanea e confrontarsi anche a distanza, anche attraverso un gruppo Whatsapp.

Una parte del gruppo ha sintetizzato il tema della Sanità nel paese:

Sanità in Rwanda

La sanità in Rwanda risulta aver avuto un grande sviluppo negli ultimi decenni dopo il grande genocidio; e nel complesso il Paese ha un sistema sanitario

avanzato, in grado di sopperire alle necessità della quasi totalità della popolazione. La copertura sanitaria è buona, e il Ministero della Salute riconosce

anche la medicina tradizionale, basate su piante officinali e conosciuta ormai solo dagli anziani.
Per garantire ai rwandesi l’accesso alle cure sanitarie, il governo ha costituito un Sistema Sanitario diviso in tre rami: il primo è un’ Assicurazione sociale 

che copre i lavoratori; il secondo copre i militari (in entrambi i casi il costo è a carico sia del datore di lavoro che del dipendente); il terzo ramo invece è

dedicato a tutto il resto dei rwandesi: per accedervi, ogni cittadino in base al suo reddito paga un contributo che va dai 3,5 a 8 euro circa all’anno.

In questo modo molte famiglie possono beneficiare di un’assistenza sanitaria, che copre il 90% delle spese mediche.
Chi invece è in particolari difficoltà economiche, riconosciute dallo Stato, ha diritto ad una copertura del 100% totalmente a carico di un Fondo Nazionale

istituito appositamente per queste necessità.

Nonostante il progresso significativo, alcuni problemi restano rilevanti: il Rwanda è un Paese densamente popolato e l’accesso facilitato alle cure ha

comportato un sovraffollamento  delle strutture sanitarie; il personale medico e infermieristico è ancora insufficiente e sovraccarico di lavoro e le strutture

ben attrezzate sono nelle grandi città e quindi non facilmente raggiungibili; alcune malattie infettive come AIDS/HIV, malaria e tubercolosi continuano

ad avere un alto tasso di diffusione.

In conclusione del lavoro, il Gruppo propone di concentrarci sul tema dell'AIDS in particolare attraverso un progetto di sensibilizzazione sia riguardo

l'educazione sessuale che in merito all'inserimento nella società dei soggetti sieropositivi. Il nostro target, socialmente parlando, è il 10% della

popolazione che non può permettersi l'assicurazione sanitaria. Concretamente, si dovrebbe sensibilizzare sull'introduzione di interventi sanitari

gratuiti, dalla diagnosi alla cura dell'AIDS.

 

Questi i siti più significativi raccolti dal Gruppo:

Martina La Malfa

http://www.mondita.it/2017/03/sanita-rwanda/

Organizzazione del sistema sanitario    
http://www.who.int/countries/rwa/fr/

Utile come mero dato statistico, da collegare al link sopra
https://agensir.it/quotidiano/2017/6/28/africa-diritto-alle-cure-primo-forum-delloms-in-rwanda/

Potrebbe essere una delle ong da contattare per ulteriori informazioni
https://www.dongnocchi.it/solidarieta-internazionale/I-nostri-progetti/rwanda

Altra ong
http://www.benerwanda.org/?p=1189

Cronaca storica, donne e focolai di hiv


Giada Amore
 https://www.unicef.it/doc/1776/aids-accesso-universale-cure-possibile.htm

Dati pubblicati da unicef riguardo il virus hiv nei vari paesi africani, fra cui il Rwanda

http://www.ilcentro.it/pescara/io-missionario-in-ruanda-al-servizio-degli-ultimi-1.1293400

Testimonianza di un italiano trasferitosi in Rwanda per garantire il diritto alla salute della popolazione

http://sextantionlus.org/tbdonations/rwanda-garantire-il-diritto-alla-salute/

Un'associazione e un progetto avviatosi in Rwanda con lo scopo di fornire assistenza sanitaria

http://tg24.sky.it/mondo/2016/10/14/consegne-droni-ruanda-sangue-medicinali.html?+SkyitTg24+%2528Tg24+-+Sky.it%2529

http://www.webnews.it/2016/10/14/droni-iniziano-a-consegnare-sangue-in-ruanda/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:%20Webnews

http://www.meteoweb.eu/foto/droneport-il-primo-aeroporto-per-droni-sorgera-in-ruanda-foto/id/614039/#1

3 articoli che parlano di come in Rwanda abbiano  ideato un ingegnoso metodo per trasportare sangue ai malati nelle zone più remote : i droni  

https://www.avvenire.it/agora/pagine/ruanda

Testimonianza di un medico che racconta sia del genocidio che della situazione sanitaria.

 

Anna Pisano

https://www.interris.it/sociale/in-ruanda-un-progetto-di-microcredito-e-assistenza-sanitaria-per-mamme

ONG che si occupa di dare assistenza medica alle mamme sia durante la gravidanza, sia dopo la nascita del bambino, creando un microcredito

https://www.domusweb.it/it/architettura/2011/08/26/in-ruanda-il-butaro-hospital.html  

Articolo è datato 2011, credo sia troppo vecchio)

https://www.aidshealth.org/#/archives/countries/rw

Fondazione che si occupa della prevenzione e della cura dell’HIV/AIDS

http://www.unaids.org/en/regionscountries/countries/rwanda

Dati e stime su persone infette da AIDS/HIV

 

Sara Rotondi

https://www.unicef.org/rwanda/reallives.html

Info sullo status del Rwanda

http://old.iss.it/binary/ecet/cont/grandilaghi.1119278028.pdf

Tema aids

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_980_allegato.pdf  

Progetti in corso


Sara Salzano

http://buonenotizie.corriere.it/2014/03/17/ruanda-sanita-per-tutti/

Articolo sulla sanità in Rwanda

http://www.inshuti.it/en:

Link in inglese all'Ong Progetto Inshuti, molto utile in quanto si suddivide in progetti e scholarships


http://www.insiemeperlapace.ch/cms/wp-content/uploads/2016/03/AL0-Project_Charter.pdf

Progetto genesi, il contesto e il background del Ruanda


Noemi De Orazi

http://www.epicentro.iss.it/focus/globale/africareport06.asp  

Assistenza sanitaria:  in Uganda pazienti affetti da aids e hiv hanno ricevuto farmaci antiretrovirali promuovendo un programma  per la formazione

di infermieri su alcune delle attività tradizionalmente svolte da medici. In Rwanda si avvia una campagna sulla sicurezza stradale gestita dalla polizia

con conseguente riduzione di incidenti mortali.

Rapporto sulle questioni sanitarie di maggior rilievo nella regione africana (Aids, Malaria, Oncocerchiasi, malattie infantili come la Poliomielite)

https://www.abruzzonews.eu/rwanda-si-muore-malattie-facilmente-curabili-454425.html

Tema: assistenza sanitaria, Aids

La Onlus “Sextantio no profit” fondata da Daniele Kihlgren (operativa dal 2008 con sede in Rwanda) ha lanciato nel maggio 2017 una campagna di crowdfunding con l’obiettivo di pagare assistenza sanitaria agli indigenti del Rwanda che non possono permettersela.

 

http://sextantionlus.org/  ---> http://sextantionlus.org/letteratura/   

Quì ci sono anche dei libri in tema

http://www.corriere.it/salute/12_gennaio_08/ruanda-salute-si-compra-al-mercato_f58831f8-386e-11e1-86b7-c754a63c4545.shtml  

Il mercato in Rwanda ha funzione sociale ed economica, ospita inoltre i cosiddetti health workers : operatori che fanno educazione sanitaria e insegnano

alla popolazione la prevenzione delle malattie. A Kacukiro è allestito un palco dove una specie di imbonitore che rende l’acqua potabile riducendo

l’incidenza di infezioni intestinali i quali rappresentano  la  causa maggiore di morte infantile. 

Il progetto è promosso dal Psi (Population Service International): un'organizzazione di social marketing, supportata da fondi governativi di varie nazioni,

dal Global Fund to Fight Aids e da compagnie private tra cui l'industria farmaceutica Pfizer, che è presente in Ruanda dal 1993 .

 

Camilla Lisi           

http://asvis.it/home/46-2564/altasostenibilita-il-dibattito-politico-su-salute-e-cooperazione-internazionale#.WqKrCCjwbIU

E’ abbastanza recente e ci sono 2 allegati audio

http://www.mediciconlafrica.org/blog/cosa-stiamo-facendo/in-europa/corso-cooperare-salute-africa/

Ci sono 2 programmi allegati del 2017 e del 2018

 

Denise Buzzanca

https://www.humanitasalute.it/prima-pagina-ed-eventi/64413-si-accende-una-luce-in-rwanda/

https://www.mabawa.org/salute-1

https://agensir.it/quotidiano/2017/6/28/africa-diritto-alle-cure-primo-forum-delloms-in-rwanda/

http://www.vita.it/it/article/2016/10/14/rwanda-i-droni-possono-anche-salvare-vite-umane/141210/

 

Anna Bracaglia


http://www.tecnomedicina.it/ruanda-farmaci-urgenti-arrivano-coi-droni/

Il governo del Paese africano inizierà a utilizzare i droni per effettuare, su richiesta, fino a 150 consegne di emergenza al giorno di sacche di sangue

salvavita a 21 centri di trasfusione situati nella parte occidentale del Paese.                      
http://www.unhcr.org/pubs/sowr2000/italian/ch10.pdf

2000: dopo il genocidio, la situazione sanitaria in Ruanda peggiora. Il numero degli adulti affetti dal virus Hiv o dall’Aids aumenta a dismisura.

Inoltre,  migliaia di bambini e adolescenti perdono entrambi i genitori a causa dell’Aids, o vengono a loro volta infettati dal virus.          

          
https://www.avvenire.it/opinioni/pagine/il-ruanda-che-sceglie-linglese-diviso-tra-cina-e-nuove-sfide

Reportage a Kigali a 20 anni dal genocidio - cosa è cambiato negli ultimi anni dal genocidio, la situazione sanitaria è andata via via migliorando

e la diffusione dell'AIDS, dovuta agli stupri avvenuti nel 1994, è stata piano piano arginata.)

Valeria Russo

https://www.theglobalfund.org/en/portfolio/country/?loc=RWA&k=a76e4125-b5f5-41c8-8bcc-82d9dc5d1342

Il Rwanda ha fatto enormi progressi nell’equità in campo sanitario, costruendo un sistema sanitario basato sulla collaborazione tra il piano nazionale

e i partner internazionali, che punta a dare accesso a tutti i cittadini ad un sistema sanitario di qualità. Nel 2003 la salute è stata resa un diritto

costituzionalmente protetto. L’aspettativa di vita è passata da 35 anni nel 1995 a 67 anni nel 2017. Questo impressionante risultato è stato associato

ai progressi raggiunti nella lotta all’HIV, tubercolosi e malaria, e i miglioramenti nella salute riproduttiva, materna e del neonato, inclusi i vaccini.

Nonostante questi progressi, il Rwanda è ancora una nazione a basso reddito, con enormi problemi nella sostenibilità della sanità, soprattutto per

quanto riguarda l’HIV, tubercolosi e malaria: la malaria è ancora una delle principali cause di malattia; l’HIV è ancora largamente diffuso.

http://www.gavi.org/search/?SearchText=rwanda (fonte)

http://www.gavi.org/library/news/press-releases/2009/rwanda-becomes-first-developing-nation-to-introduce-the-pneumococcal-vaccine/

http://www.gavi.org/library/news/roi/2010/rwanda-s-pneumococcal-vaccine-roll-out,-one-year-on/ (2009/2010)

Bambini e vaccinazione contro lo pneumococco

http://www.gavi.org/library/audio-visual/videos/vaccinating-school-girls-against-hpv-in-rwanda/

Donne/ragazze e vaccinazione contro il papilloma virus (video)

http://www.komerarwanda.org/index.php?option=com_k2&view=itemlist&layout=category&Itemid=101

Sito di una onlus che opera in Rwanda anche nel settore sanità

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2593071/ (2006) Aids In Rwanda

https://www.unicef.org/rwanda/events_20676.html

Programma unicef per l’educazione degli adolescenti sull’hiv
http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMsr1302176

Progetto per formare medici e infermieri) sistema sanitario

http://www.bmj.com/content/346/bmj.f65 sistema sanitario

https://bmcpediatr.biomedcentral.com/articles/10.1186/1471-2431-8-39 (2008) bambini. Hiv

https://malariajournal.biomedcentral.com/articles/10.1186/1475-2875-10-134 bambini. Malaria

http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(02)11804-6/fulltext?_eventId=login (2002) donne. Hiv. Guerra. Stupro

http://www.acp.it/wp-content/uploads/Quaderni-acp-2006_133_99-102.pdf

Disuguaglianze salute bambini nel mondo, 2006.

http://win.mnlpublimed.com/public/0403A10.pdf

Salute della donna e diritti riproduttivi nord/sud del mondo, non specificamente sul Rwanda.

Alessia Falamesca

http://buonenotizie.corriere.it/2014/03/17/ruanda-sanita-per-tutti/
http://www.mondita.it/2017/03/sanita-rwanda/
https://www.interris.it/sociale/in-ruanda-un-progetto-di-microcredito-e-assistenza-sanitaria-per-mamme


Julia Alaimo


https://www.ilpost.it/2013/11/28/circoncisione-ruanda-aids/  

Campagna messa in atto dal governo per la prevenzione dell’AIDS) AIDS
https://web.archive.org/web/20080528055230/http://www.unaids.org:80/en/AboutUNAIDS/Secretariat/default.asp  

Sito di un’organizzazione per la studio e la lotta all’AIDS con settorizzazione per le varie zone dell’Africa.

Dovrebbero esserci sia gli aspetti finanziari che quelli burocratici del contagio da hiv

https://www.unicef.org/infobycountry/rwanda.html
http://www.unive.it/media/allegato/dep/n34/14_Genna_modello.pdf

Una tesi di una cooperante sul genocidio e le condizioni generali delle donne.

 

Luca Boccoli

https://ac.els-cdn.com/S027795361400104X/1-s2.0-S027795361400104X-main.pdf?_tid=942fd1d4-e749-4f31-8480-

https://ac.els-cdn.com/S0277953615000878/1-s2.0-S0277953615000878-main.pdf?_tid=411b1439-9f57-4307-858f-
www.who.int/bulletin/volumes/96/1/16-183772.pdf

Tre articoli sulla sanità in Rwanda: accesso alla sanità delle madri e dei bambini , accesso alla sanità in varie zone

geografiche, Epatite c Sono tre
http://www.amicideipopoli.org/wp-content/uploads/2016/08/Don-sandro_2015.pdf
Articolo sui costi dell’assicurazione sanitaria in Rwanda.
http://www.amicideipopoli.org/africa-area-dei-grandi-laghi-rdc-e-rwanda/
Progetti dell'Ong Amici dei Popoli nel Paese.

 

Ginevra Mauroni

http://www.mondita.it/2017/03/sanita-rwanda/

http://santostefano.sextantio.it/it/onlus/

http://smilemission.it/progetti-e-attivita/rwanda/

Igiene dentale, informazioni interessanti in caso di approfondimenti
http://www.komerarwanda.org/index.php?option=com_k2&view=item&task=download&id=10_50adfc05b817d9a202ab82eb7b540bba&Itemid=115

Il progetto Komera

http://www.komerarwanda.org/index.php?option=com_k2&view=item&id=119:sostegno-ai-malati-di-aids-in-rwanda-e-in-kenya&Itemid=114

Il Centro Notre Dâme de la Visitation (Caritas ruandese) si occupa di persone malate di AIDS dall’età più tenera a quella più adulta.
https://www.msh.org/our-work/country/rwanda

HIV/AIDS, in Ruanda si stanno sviluppando metodi per trattarli ma manca ancora l'esperienza sulla produzione dei medicinali
http://www.afron.org/it/progetti/nuova-campagna-di-sensibilizzazione-in-rwanda-con-il-partner-bciea: ricerca e cura per il cancro

         Università Roma3

 

 IDip. Studi umanistici

 

Cooperazione italiana

  

 Dossier Cooperazione

 

 Gruppi di lavoro Lab.        

 Progetto

 

 

 Link & Libri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

       Indietro

                     Home